Un… poeta

Mi ha sempre affascinato la figura dell’artista in genere. Ne ho conosciuti alcuni, scapigliati o rigorosi, brillanti o cupamente ritrosi. Mi sono fermato all’apparenza, ingannato dal piacere della genesi di un’idea o di una forma. Da uno sguardo che pretende di saperla lunga. O che, così lontano, non può fermarsi su nulla. E genera quel vuoto che cerca di riempire. Tessendo veli e disfacendo suoni. Senza che nessuno conosca la verità.

Un… poeta

Verbi come aghi spuntati,
malformazioni vocaboliche terminali,
residui strutturali di astratti formali,
l’inezia assurta a chiave di volta. In volta.

Sta la penna del poeta. A mezz’aria.
A mezza voce quell’idea rincorsa
e trascorsa, suono irripetibile, canto
sirenaico. Arcaismi di completamento.

Allora lo sguardo del pensiero, senso
rinnovabile, sulle righe alto e teste altrui,
consegne spirituali. Un dubbio, blando.

Un’epifania, l’eureka di una fine,
quel punto in gioco di comprensione,
il vuoto appagato, un pieno immaginato.

 

G.S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

todayesterday

ispirazioni fotografiche

Wild eyes

Taking nature's side

About giving and receiving

where love is to be distributed globally through writing

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: